La festa si accende di colori! – festa delle Sante


Come dice Papa Francesco “Il santo è capace di vivere con gioia
e senso dell’umorismo. Senza perdere il realismo, illumina gli altri con uno spirito positivo e ricco di speranza. Se lasciamo che il  Signore ci faccia uscire dal nostro guscio e ci cambi la vita, allora potremo realizzare ciò che chiedeva san Paolo: «Siate sempre lieti nel Signore, ve lo ripeto: siate lieti». (Gaudete et Exsultate n°122).
Tutti gli studenti, radunati nel campetto da calcio della scuola, hanno potuto vivere e cogliere quanto sia bello essere cristiani battezzati e amici del Signore, infatti ci siamo ritrovati per ascoltare, a distanza di molti anni, quanto i Santi hanno da dirci della loro vita. Da quanto abbiamo colto e percepito, la Gioia è stata la
protagonista del momento di festa. Le nostre fondatrici Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa sono state proclamate sante nel 1950 e da allora, come Collegio Bianconi, ogni anno facciamo memoria della loro presenza così importante per la vita delle suore di carità e per tutti coloro che collaborano a rendere questo giorno una testimonianza gioiosa.
In questa occasione eccezionale di festa abbiamo voluto sottolineare i 150 anni di presenza delle suore di Maria Bambina al Collegio Bianconi e nella città di Monza. Il servizio educativo affidato al Bianconi ha radici profonde e si è concretizzato nel tempo, prendendo a cuore i giovani e la loro crescita umana e spirituale.
Come da tradizione, le note del canto Fuoco per il mondo, ormai inno della scuola, hanno accompagnato il momento conviviale della degustazione del gelato al termine del quale, la festa è continuata nelle rispettive aule.
Desideriamo ringraziare tutti coloro che rendono possibile, ogni giorno, l’opera educativa sull’ esempio delle nostre sante.
La comunità delle suore

Questo slideshow richiede JavaScript.

It’s Spring! – Scuola dell’Infanzia


Tutti i bambini della Scuola dell’Infanzia durante il corso di inglese hanno lavorato sulla primavera, (Spring) e sulle parole che la caratterizzano!

Chissà che i loro capolavori aiutino a migliorare un po’ questa uggiosa primavera!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parliamo di inclusione – classi quarte


Parlare di inclusione a scuola si può, anzi si deve!
Ce lo hanno dimostrato gli alunni di quarta A che guidati dalla dottoressa Bellen hanno partecipato attivamente ad un incontro di due ore, senza perdere mai l’attenzione e la concentrazione, ponendo anzi mille domande! Erano tutti molto coinvolti e desiderosi di approfondire il tema della diversità per poi “giocarsi” di persona nel cammino dell’inclusione.
Prima hanno potuto riflettere sul significato del termine “autismo” scoprendo che le diverse percezioni sensoriali determinano un diverso comportamento come risposta agli stimoli esterni. Poi hanno sperimentato con i loro sensi come può percepire la realtà un bimbo affetto da autismo. Ciò li ha molto colpiti e li ha spinti ad interrogarsi per cercare di capire ed interpretare gli atteggiamenti
che ne scaturiscono. Infine si sono lasciati guidare nella ricerca di possibili strategie da vivere nella quotidianità. Un grazie particolare alla famiglia che ha proposto l’iniziativa ed alla dottoressa che, con parole semplici è stata in grado di toccare argomenti così complessi. Infine un grazie di cuore ai nostri alunni che in questi anni non hanno mai smesso di stupirci nel loro cammino di crescita e di accoglienza!

Questo slideshow richiede JavaScript.